Spazio Italia - Radio Timisoara

Posts Tagged ‘LUca Serena’

Spazio Italia - Radio Timisoara

17/06/2010

Mille piedi.

Tags: , , , ,

Millepiedi

Millepiedi

Ieri a Bucarest è stato eletto Luca Serena quale Presidete Nazionale di Unimpresa Romania.
Il ringraziamento al Presidente Albarosa uscente è duopo e dovuto. Per Luca Serena un augurio, sentito, per il lavoro da svolgere da qui ai prossimi ventiquattro mesi.
Permettetemi solament un paio di commenti:
– il dibattito, che proprio dibattito non era, viene posticipato a dopo le votazioni. Bhé che senso ha avuto allora? Va bene, si sono forse chiarite delle posizioni, ma il gioco degli schieramenti, che avrebbero potuto avere il sapore delle dichiarazioni di voto, lecite ed apprezzate in un clima di democrazia, è stato completamente annullato. Peccato.
– La diciarazione circa il fatto che si era pensato di chiedere che gli interventi pervenissero alla Presidenza in forma scritta per potere essere “controllati” ed eventualmente “emendati”, per non dire altro, confermata dal Presidente uscente, ha lasciato che il mio corpo fosse pervaso da un brivido di una violenza dolorosa.
A questo punto, piedi di un mille piedi, nel rispetto di tutti, ma soprattutto di coloro che rispettano le regole, chiamiamo a canosse tutti i rappresentanti riuniti, per l’analisi dello stato delle cose.
La defezione di centinaia di associati, sia quella palese sia quella interpretata dal non pagamento delle quote, parla da sola. I problema non è la defezione od il non pagamento delle quote. Questo, caso mai è l’effetto di una o più cause. Una fra le tante, almeno per quanto riguarda Timisoara, potrebbe essere la gestione quasi feudale, permessa sempre dagli assenti, non dimentichiamolo, con cui è stata, fino ad oggi, gestita la Res Publica . Dai discorsi del “fare”, più che altro di stil propagandistico, sviscerati da chi di fatto era in carico per “fare” fino ad oggi, ma che ha portato i risultati noti a tutti, l’assemblea dei Soci ha votato la concretezza che sicuramente alberga in qualcuno che non ha certo bisogno di cariche per sentirsi qualcuno. Sarebbe lecito chiedersi che le defezioni sono figlie di quella rappresentanza che non rappresenta? Unimpresa può anche erogare servizi, ma prima di tutto deve rappresentare e diffondere quel senso di appartenenza a noi italiani così avulso. Rappresentare la nostra categoria, la nostra cultura, la nostra abilità oratoria, la nostra tenacia nel perseguire i nostri scopi e la capacità di raggiungere risultati per altri impensabili. Rappresentare il nostro stile e la nostra capacità di comprendere le diverse culture, figli di millenaria esperienza, convinti e coesi in quell’idea che è stata alla base della genesi di Fundatia, prima ed Unipresa poi.
Se di Rappresentanza stiamo adesso iniziando a parlare, ed abbiamo iniziato a parlarne di nuovo da ieri, il processo di affiliazione ricomincerà a generare consensi che, effetto di una causa, porteranno anche quote che permetteranno di generare nuove idee per rafforzare la rappresentanza di cui abbiamo bisogno.
Questo Paese ci offre moltissime opportunità in questo senso e, non perchè noi siamo pià bravi degli altri, ma semplicemente perchè ci siamo già passati. Basterebbe approfittarne ma con lo scopo di far crecere e migliorare l’immagine dell’associazione, della nostra Associazione, per dare dei contenuti importanti al termine Rappresentanza.
Buon lavoro Luca, buon lavoro al “mille piedi”.
Gianluca Testa