Spazio Italia - Radio Timisoara

Pensieri e basta

31/10/2011

Piove.

Tags: , , ,

Accade come da manuale. Se le cose possono andare male stai sicuro che andranno peggio. E’ una massima tratta dalle leggi di Murphy ma calza a pennello su quello che sta accadendo oggi, almeno, nel nostro Paese. Il B. starà maledicendo il cielo e recitando l’ennesimo discorso da presentare a reti unificate dalle “sue” emittenti, tanto gli italiani credono a tutto, almeno fino a quando non cadono nella morsa delle sue menzogne e, gioco forza, sono costretti a non credergli più.
La gente, quella che come noi ha lavorato una vita per costruirsi un’attività, una casa, una sorta di sicurezza, adesso è completamente distrutta abbandonata e senza speranza. Diceva un signore di settanta cinque anni, “cosa posso fare io adesso? Il comune non ha soldi, la regione non ha soldi e lo Stato meno che meno. Chi ci aiuterà?!”
Tragico ed ancor più tragico sarà se si interverrà con le solite menzogne. I Liguri hanno già accolto i politici con badilate di fango, ma se avessero avuto altro materiale, un po’ più tiepido, avrebbero sicuramente usato quello. Certo non un bel gesto, ma se visto con gli occhi di chi ne ha sentite tante di promesse, nessuna delle quali avverarsi, al solo percepire la presenza di un “politico” è chiaro che gli siano saltati i nervi. Si, ma, adesso? E’ gente forte, che per millenni ha strappato alla natura la terra su cui lavorare, poi sono arrivati gli interessi economici e con il cemento a più non posso, alcuni hanno modificato gli equilibri idro geologici. Ed eccoci qui, morti, distruzioni e disperazione. Sarebbe il caso che, almeno una volta, la magistratura prendesse per il coppino i responsabili, quanto meno morali, quelli che sapevano che dovevano intervenire e non lo hanno fatto o, peggio, quelli che sono intervenuti si, ma distruggendo ulteriormente le poche difese naturali esistenti, al fine di arricchire il loro conto in banca e li chiami alla sbarra. Dovrebbe essere una sanzione esemplare. Un inizio per lasciar intendere che con la vita delle persone non si può scherzare, in nessun modo. Forse, dopo, chi si avvicinerà alla politica, lo farà con attenzione a svolgere degnamente il compito per cui è stato votato ed eletto.
Gianluca Testa

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL