Spazio Italia - Radio Timisoara

Spazio Italia - Radio Timisoara

10/03/2013

Alleanze, con chi? No Grazie!

MoVimento 5 Stelle

Mi alleerei con qualcuno se, almeno, condividessi i suoi programmi.
Mi alleerei con qualcuni se lo rispettassi.
Mi alleerei con qualcuno se potessi o pensassi di potermi alleare con esso.

Non esiste una ragione di Stato per potermi alleare con quacuno che non ha nemmeno uno di questi requisiti.
A causa delle “ragioni di Stato” (quale STato? lo STato di chi?) siamo caduti così in basso che un Premier s’è permesso di calpestare Costituzione , leggi e sessant’anni di storia, per lo meno. Per la Ragion di Stato si sono fatti accordi con la mafia.

Potrei continuare a lungo, ma non credo che avrebbe senso. Adesso voglio guardare avanti.
Un commento per chi crede che non si stia facendo nulla. Anche se dovrebbe essere molto chiaro che un sistema così come quello partitico che abbiamo in Italia non si può demolire in una settimana e che, c’è una Costituzione che dev’essere rispettata, per cui il Presidente della Repubblica è colui il quale deve nominare il capo del governo, è duopo rinforzare il concetto con il quale ho aperto questo scritto.
Non vogliamo allearci con chi ha demolito il Paese, non volgiamo allearci con chi non vuole votare le nostre idee, per le quali siamo stati eletti e per le quali ci siamo impegnati con più di otto milioni di elettori. Allearsi con queste amebe fagocitatrici sarebbe tradire il nostro mandato. Siamo disponibili a votare tutte quelle leggi che seguano i punti che abbiamo promosso, niente di più e niente di meno, ma alleanze con chi?

Non possiamo più fare compromessi. Fino ad oggi, di compromesso in compromesso abbiamo demolito tutto. Economia, etica, morale, in una parola la politica stessa, quella con la “P” maiucsola.
Lo so, può sembrare “talebano” ma se così non facessimo, entreremo nel circo vizioso del consueto e del papocchio, non avremo nulla di diverso dalla banda B.B. e compagnia bella.

Siamo puliti e vogliamo continuarlo ad esserlo. Non ci interessa di governare a noi interessa riportare il nostro Paese in una situazione non solo vivibile, ma in una situazione dove tutti, ma proprio tutti, si sentano orgogliosi di essere italiani.

Tutto questo in barba agli attacchi che stanno arrivando da parte di tutto il vecchio sistema, tutto questo a prescindere dalle offerte ed alle lusinghe. Noi stiamo e volgiamo, oltre che riusciremo a rimodellare l’italia secondo i principi di Democrazia sulla quale è stata costruita la nostra Costituzione.
Se lo si capisce bene, altrimenti noi andremo avanti comunque.

Gianluca Testa

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL